Archive from luglio, 2010
Lug 14, 2010 - Senza categoria    No Comments

La Legione Scomparsa

La tradizione vuole che Annibale, generale cartaginese, sia passato lungo quello che poi fu definito il Tratturo del Re cioè L’Aquila – Foggia, e pare che all’altezza del territorio di Bomba vi sia stata una scontro con una legione romana che stava transitando da Monte Pallano verso Juvanum. Sembra che i romani ebbero qualche problema, cosa testimoniata da una tomba, forse di origine romana, che si ubica nella zona di Monte Moresco nel comune di Torricella Peligna. Questo sepolcro, secondo racconti orali, ospitava un generale romano tutto coperto d’oro, ma esso fu violato durante la Seconda Guerra Mondiale.

Alcune leggende dicono che nelle notti senza luna si odono dei passi cadenzati e dei rumori metallici come di spade che si incrociano seguite da urla strazianti; altri sostengono di aver visto una intera legione marciare lungo questi viottoli in mezzo al bosco e poi scomparire all’altezza della tomba. Altri sussurrano che tale zona è piena di tombe e non è raro vedere degli spiriti guardiani che vigilano sui tesori degli antichi.

Lug 14, 2010 - Miti&Leggende    No Comments

Le Fate della Montagna

La tradizione dice che le Fate abitavano all’interno della Grotta del Cavallone nel territorio di Taranta Peligna, e da lì ogni giorno volavano su tutti i paesi abbarbicati alle falde della Majella, compresa Roccascalegna, un giorno, però, San Martino, irritato per le continui dispetti di queste magiche creature, le chiuse all’interno delle grotta, dove ancora oggi si possono sentire il loro lamento che diventa quasi un melodioso e struggente canto che ogni tanto i visitatori di tali luoghi possono udire!!

Tuttavia non tutte le fate rimasero intrappolate nella grotta alcune fuggirono e si rifugiarono all’ombra di un grande albero che si trovava nella zona di Roccascalegna e qui incontrarono una donna intenta nel lavoro dei campi, esse le dissero di seguirla ma la contadina si rifiutò categoricamente e… queste, dopo averla schiaffeggiata pronunciarono uno strano anatema contro di lei e così… da quel giorno la donna possedette una forza sovrumana e con la sola forza del pensiero fu in grado di portare una macina per la spremitura delle olive notevolmente pesante dalla roccia del castello di Roccascalegna dove fu prelevato fino al luogo dove si trova ancora oggi!!

Lug 14, 2010 - Misteri    No Comments

La torre tratturale di Bene Orsogna

Essa è il tipico esempio di torre d’avvistamento edificata su un braccio secondario del tratturo L’Aquila – Foggia; costruita il XIV e XV secolo ha subito danni ed è stata più volte ricostruita. Nel XIX secolo un signorotto locale di nome “Bene” gli diede l’assetto simile all’attuale, dato che essa fu completamente danneggiato come d’altronde Orsogna, durante la Seconda Guerra Mondiale.

Di notte si vede una luce tremolante illuminare l’interno dell’edificio e si odono delle voci concitate giungere, forse, da un lontano passato.

Lug 14, 2010 - Miti&Leggende    No Comments

Torre d’Avvistamento Archi

 

Intorno all’anno mille non era raro vedere i nostri territori puntinati da torri e torrioni atti a monitorare e sorvegliare queste terre da pericoli esterni, come potevano essere signorotti confinati o pericoli ancor più gravi come i Mori e Saraceni che spesso si inoltravano anche all’interno nelle loro continue scorribande!!! Pericoli a parte essi servivano anche come stazione di pedaggio per i pastori transumanti che erano costretti pagare un tributo per poter passare per quelle terre!! Un tipico esempio di queste costruzioni potrebbe essere la Torre d’Avvistamento di Archi.

Questi edifici, che testimoniano un glorioso e splendendo passato, ora sono ridotte a rovine visitate da randagi, animali selvatici e naturalmente da fantasmi!!!

Intorno a questi luoghi così suggestivi ed ameni sono nate diverse leggende e credenze popolari come quella della Torre di Archi che dice che in questo luogo vi è imprigionata una bionda fata dagli occhi di ghiaccio che trasforma in roccia viva tutto ciò su cui si posa il suo sguardo e a guardia della magica creatura vi è un essere mostruoso, forse un drago???

Secondo altri all’imbrunire nel solstizio d’autunno all’interno della torre si sentono rumori cupi che sono seguiti da un lampo che illumina il mastio come se fosse giorno e delle figure incorporee vestite con armature entrare nella torre. Questa visione dure pochi secondi!!!